Cerca

nazionali

La prima volta del Trastevere. Mazza: "Vogliamo qualificarci"

Dopo tre stagioni passate col primato in tasca, gli amaranto di via Vitellia sono obbligati a vincere per passare il turno

26 Aprile 2019

Mauro Mazza ©Cippitelli

Mauro Mazza ©Cippitelli

Mauro Mazza ©Cippitelli

C'è sempre una prima volta. Si dice, si pensa. E' arrivata anche quella del Trastevere nella corsa play off del campionato. Dopo tre anni consecutivi in cui la formazione, sempre a guida Mauro Mazza, di via Vitellia aveva strappato l'immediato pass per gli ottavi di finale, al termine della regular season chiusa prima delle festività pasquali ha dovuto accettare un quarto posto, che significa primo turno fuori casa con obbligo di vittoria. Un compito nuovo per gli amaranto, forse anche stimolante. Sicuramente una sfida da interpretare al meglio per poter continuare a sognare in grande. "Sicuramente c'è curiosità anche in noi. Dopo gli ultimi anni in cui ci eravamo sempre piazzati al primo posto, adesso vivremo una cosa nuova. Durante l'annata posso dire che un po' ce la siamo complicata da soli. Abbiamo avuto diversi infortuni, alcuni anche molto gravi come quello di Santarelli al crociato e l'operazione di Grappasonni al menisco. Anche altri ragazzi hanno avuto problemi di entità inferiore, ma il problema vero è stato averli tutti nello stesso periodo, intorno dicempre. Questo ha portato a qualche difficoltà in allenamento e magari il gruppo si è un po' scollato. Adesso dovremmo essere riusciti a portare tutti sulla via del recupero e a giocarci questa sfida col Flaminia nel migliore dei modi. Loro sono una bella squadra e mi avevano fatto un'ottima impressione anche durante la regular season. Hanno messo in campo spesso dei '99, questo ovviamente ha avuto il suo peso, ma nulla toglie al valore del lavoro della formazione di Tocci, davvero una bella realtà che ha meritato di chiudere al terzo posto. Se dovessimo riuscire a passare il turno avremmo poi un'altra trasferta davvero molto complicata in casa della SFF Atletico. Una squadra che è cresciuta tantissimo e che senza dubbio con l'Aprlia è stata la migliore. Vedremo cosa accadrà, noi sicuramente abbiamo voglia di arrivare fino in fondo". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE