Cerca

Coppa Lazio

È sempre Tanas: al Settebagni ora serve l'impresa

La formazione di Ranieri ha fame di vittorie e anche oggi fa una splendida partita; il cuore consente agli avversari, in dieci dal primo tempo, di sperare nel miracolo

08 Giugno 2019

L'esultanza del Tanas dopo il vantaggio

L'esultanza del Tanas dopo il vantaggio

L'esultanza del Tanas dopo il vantaggio

SEMIFINALI COPPA LAZIO - TROFEO TORTORA

SPORTING TANAS - SETTEBAGNI 5-2

SPORTING TANAS Migliorini, Scarpetti (18’st Rosalba Vincenzo), Bartolucci (39’st Rosalba Christian), Di Fabio (14’st Cippone), Martiriggiano, Carboni, Dridi, Ricci, Danesi Thomas (39’pt Chiriaco), Danesi William, Porzia PANCHINA Bucci, Piermattei, Fecchi, Di Leva ALLENATORE Ranieri

SETTEBAGNI Carbone, Trugli, Rubeca, Merciari, Gatti (33’st Chiavoni),  Lucantoni, Ceccarini (1’st Zannetti), Onorati (1’st Lattarulo), Muscuso, Yoon, Canducci (33’st Mengoni) PANCHINA Camerini, Geracitano, Magini, Cotugno, Valzecchi ALLENATORE Massimi

MARCATORI Ricci 3’pt rig., 31’pt  e 19’st (T), Carboni 14’pt (T), Muscuso 3’st (S), Porzia 16’st (T), Zannetti 33’st (S)

NOTE Espulso al 22’pt Trugli (SE) Angoli 2-3 Rec. 2’pt - 3'st


Lo Sporting Tanas continua ad essere inarrestabile e con un’altra più che convincente prestazione, allunga una mano sulla qualificazione alla finalissima della Coppa Lazio, sconfiggendo con un abbondante 5-2 Un Settebagni decisamente poco ispirato. È la fame della compagine allenata da Ranieri a fare la differenza: fin dall’inizio i ragazzi biancorossi partono forte, sotto un caldo d’inferno, e dopo appena tre minuti ecco che già il punteggio si muove. Su calcio di punizione di Di Fabio c’è un fallo di mano da parte della squadra ospite in area: calcio di rigore, sul dischetto si presenta Ricci che si mantiene freddo e lucido nella battuta. 1-0 ed è già entusiasmo. Il Tanas è in controllo, il Settebagni non riesce invece a rendersi pericoloso e al 14’ si concretizza il meritato raddoppio dello Sporting, derivante anche in questo caso da una situazione su palla inattiva. Di Fabio scodella in mezzo alla mischia, la palla finisce tra i piedi del Settebagni che tuttavia non riesce a respingere e Carboni, conquistata la sfera, la spara in fondo al sacco da un passo. Dalla padella la squadra di mister Massimi passa alla brace otto minuti più tardi quando resta in dieci uomini successivamente all’espulsione per rosso diretto a Trugli. Con la superiorità numerica dalla sua il Tanas guadagna spazio e tempo e al 31’ trova il 3-0 con Ricci ancora (decisivo anche oggi) che riceve palla spalle alla porta si gira e tira segnando una bella rete. Nel finale di frazione il Settebagni viene fuori e prima sfiora la rete al 42’ con Ceccarini, che colpisce di testa dopo la spizzata sul secondo palo di Gatti sugli sviluppi di una punizione (palla fuori) poi su punizione di Merciari Muscuso di testa segna ma il punto viene annullato per fuorigioco. Nella ripresa si riaccende la speranza per il Settebagni che riapre tutto dopo appena tre minuti: su calcio di rigore (anche questo causato da un fallo di mano) Muscuso stavolta può esultare, conquistando il goal del 3-1. I ragazzi di mister Massimi ritrovano coraggio e pochi minuti dopo vanno vicinissimi alla seconda rete, con il fresco Zannetti (entrato bene in campo) che a tu per tu con il portiere non riesce ad avere la meglio su di lui. Al 16’ poi fuori di testa (anche noi ci mettiamo le mani fra i capelli in tribuna) il goal di Porzia, che porta sul 4-1 il Tana con un magico destro al volo dalla sinistra, che spedisce il pallone sotto l’incrocio dei pali opposto. La rete è di rara bellezza ma il Tanas non si accontenta: al 19’ i padroni di casa festeggiano infatti per la quinta volta con la tripletta (la seconda consecutiva dopo quella con il Vescovio) di Ricci. La gara sembra essere finita (un po’ di nervosismo in campo e diverse interruzioni di gioco frammentano i ritmi) poi al 33’ il Settebagni ruggisce, grazie a Zannetti (che conferma ancora una volta di aver restituito linfa vitale all’attacco dei suoi), bravo ad andarsene via tutto da solo sulla destra trovando il secondo goal per i suoi. Manca troppo poco tempo per far sperare il Settebagnio in una miracolosa rimonta: termina 5-2 allo Sbardella. Un punteggio che, però senza dubbio dona maggior interesse al confronto di ritorno della prossima settimana.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE