Cerca

FOCUS

Girone A: Tanas, Cecchina e Astrea, ecco le new entry

Siamo ormai agli sgoccioli dall'inizio del campionato. Ecco tutto quello che c'è da sapere sulle neopromosse

03 Settembre 2019

Sporting Tanas, sua la vittoria nel girone nella scorsa stagione ©SportingTanas

Sporting Tanas, sua la vittoria nel girone nella scorsa stagione ©SportingTanas

Siamo ormai agli sgoccioli. Tra pochissimo il semaforo della stagione 2019/2020 si colorerà infatti di verde e tutte le varie squadre partiranno per questa nuova, avvincente corsa. Sulla pit lane sgomitano con i motori già caldi i vari team e, tra questi, anche i nuovi arrivati in Elite. Nel Girone A, in particolare, sono Sporting Tanas, Pro Calcio Cecchina e Astrea le tre neopromosse pronte a farsi valere per tutto l'arco della stagione. Andiamo dunque a conoscerle meglio. Un piccolo spoiler? Tra queste ce ne sono due alla loro prima esperienza in assoluto in Elite...

Sporting Tanas, sua la vittoria nel girone nella scorsa stagione ©SportingTanas

Sporting Tanas: rispetto per tutti, paura di nessuno

Per chi ha seguito i campionati Regionali nella stagione passata, lo Sporting Tanas non ha bisogno di presentazioni. Con 102 reti messe a segno (3.64 a match) è infatti la squadra che ha segnato di più in tutta la categoria, il che ha permesso loro di vincere il Girone A con ben 6 punti di distacco dall'Astrea. Ciò ha permesso loro di raggiungere  una promozione in Elite che sa di storia, visto che è l'esordio assoluto ngli annali del club. Insomma, questo è un gruppo che ha fatto vedere grandi cose e che, sicuramente, non ha intenzione di fermarsi come dice il tecnico Fabio Ranieri: "In Elite abbiamo intenzione di giocarcela a viso aperto con tutti. Vogliamo divertirci e far divertire senza temere nessuno, anche perché, in fondo, in campo si scende in 11 contro 11 e noi abbiamo tutte le carte in regola per poter essere insidiosi". Un team quello biancorosso che sembra dunque cominciare la stagione sulle ali dell'entusiasmo: "In pochi sono andati via, per la maggior parte i ragazzi sono stati confermati e per me siamo attrezzati per fare molto bene. Sinceramente quest'anno, comunque vada, per noi è tutto guadagnato, pertanto ho intenzione di riproporre il mio gioco veloce e offensivo con tutti, evitando di chiuderci. Faremo così anche con la Tor Tre Teste nella prima gara stagionale di sabato".


-Punti di forza: reparto offensivo più che prolifico 

-Prima Squadra: sì, di Seconda Categoria 

-Obiettivo: divertirsi e far divertire con il bel gioco

-Piazzamento nella scorsa stagione: vincitrice del Girone A


Pro Calcio Cecchina, la difesa per la salvezza

Direttamente dai Castelli, questa squadra si è ritagliata un posto in Elite per la prima volta nella storia del club conquistando un ottimo secondo posto nella scorsa stagione, a soli 3 punti dall'Audace capolista. Un campionato quello del 2018/19 dunque che li ha visti continuamente in lizza per i vertici alti, mantenendo costantemente forte  la pressione: "Quello passato è stato veramente un buon anno. Abbiamo provato tante cose in campo e ci sono riuscite. Proveremo a ripeterci in Elite, anche se siamo consapevoli dell'alto grado di difficoltà di questa categoria, per non parlare del calendario che nelle prime giornate è molto pesante", afferma mister Paloni, che aggiunge: "La nostra condizione fisica al momento poi non è ancora ottimale, causa una preparazione iniziata tartdivamente. Tuttavia posso dire che un punto di forza enorme lo abbiamo ed è costituito dal nostro reparto difensivo. Io lavoro in modo maniacale in fase di non possesso e ciò ci rende molto quadrati dietro. Questa ottima dote la voglio riproporre con tutte le squadre di Elite. D'altronde il nostro obiettivo è salvarci e faremo di tutto per creare dei grattacapi agli avversari...". Effettivamente c'è da dire che i numeri remano proprio in questa direzione: quella del Pro Calcio Cecchina lo scorso anno è stata infatti la seconda miglior difesa del suo girone con soli 31 gol subiti, ovvero con una media che non va oltre all'1,03 a match.


-Punti di forza: quadratura difensiva e fase di non possesso

-Prima Squadra: sì, di Prima Categoria

-Obiettivo: salvezza

-Piazzamento nella scorsa stagione: 2ª classificata nel Girone C


Astrea, parola d'ordine: crescita dei ragazzi

Squadra ben nota nel panorama laziale, l'Astrea conquista l'Elite dopo che dal 1999 al 2016 ha militato tra i Nazionali per poi disputare 3 anni di Regionali. Nella scorsa stagione i biancoblù si sono resi protagonisti di un campionato condotto ad altissimi livelli con gran continuità. Hanno infatti subìto sole due sconfitte, una con il Ladispoli per 1-0 e l'altra con una schiacciasassi come lo Sporting Tanas, guadagnando un ottimo secondo piazzamento: "Per noi è stato un grande anno, dove abbiamo testato il nostro  equilibrio sia in fase difensiva che offensiva", afferma infatti il tecnico, Marco Ottavi: "Abbiamo avuto  il secondo miglior attacco del girone e la miglior difesa in assoluto con soli 27 gol subìti". Numeri che fanno ben sperare per l'Elite questi, il tutto unito ad una rosa qualitativamente buona: "Il gruppo è perlopiù uguale allo scorso anno. Abbiamo avuto alcuni innesti importanti presi dalla Lupa Roma e dall'Urbetevere. Tre ragazzi sono poi saliti in Prima Squadra, ma per il resto siamo gli stessi". Prima squadra che è molto importante per il progetto societario, tanto che la sinergia con la Juniores è fortissima: "Per noi fornire ragazzi preparati all'Eccellenza è la priorità, per questo non abbiamo bisogno di fare risultati particolari, ma puntiamo tutto sul far crescere i nostri giovani da un punto di vista tecnico, mentale e tattico. Prediligiamo il bel gioco, di sicuro non regaleremo nulla a nessuno". 


-Punti di forza: affiatamento del gruppo

-Prima Squadra: sì, di Eccellenza

-Obiettivo: formare i ragazzi per la Prima Squadra

-Piazzamento nella scorsa stagione: 2ª classificata nel Girone A

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni