Cerca

panchine

Novità Campus, Miracapillo: "Qui per dare fiducia"

Ieri l'esonero di D'Anversa, oggi l'ufficialità del nuovo tecnico. Ecco quali sono i suoi obiettivi

30 Ottobre 2019

Andrea Miracapillo

Andrea Miracapillo

Andrea Miracapillo

Ieri avevamo dato la notizia del clamoroso esonero di Tommaso D'Anversa  da parte del Campus Eur e oggi arriva l'ufficialità del nuovo tecnico bianconero. Già da sabato sulla panchina di Lungotevere Dante ci sarà infatti Andrea Miracapillo, già noto nel panorama Juniores per aver vinto lo scorso anno contro ogni pronostico il campionato di Under 19 Regionali C Riserve alla guida del Time Sport Roma Garbatella. Ora l'ex garbatellino si trova in mano un gruppo con un potenziale enorme tra i vari Gingillo, Gervasi e chi più ne ha più ne metta, ma che è in crisi di risultati. I bianconeri non vincono infatti dalla terza giornata e l'ultimo ko in casa della Virtus Faiti ha fatto suonare l'allarme per il DS Caterini che così commenta la scelta del nuovo tecnico: "Abbiamo scelto Miracapillo perché è molto pragmatico e nella stagione passata lo ha dimostrato. Ciò è perfetto per la nostra squadra, che è forte, ma che al momento ha bisogno di praticità. Gli faccio i miei migliori auguri ringraziando comunque D'Anversa per il suo operato".  Certo, il primo test non sarà semplice, perché al Tobia sabato arriva una delle squadre più in forma del momento, ovvero la Lodigiani di mister Caterino. Miracapillo non ha dubbi: "Sono fiducioso per questa partita, perché ho visto tanta qualità nei miei ragazzi e sono sicuro che con il giusto impegno potremo risalire in classifica e raggiungere l'obiettivo delle finali. Ciò che manca non è il livello tecnico, infatti, ma l'autostima. Io sono abituato a lavorare sul carattere, molto stile Conte e darò il massimo per ricominciare ad avere convinzione nei nostri mezzi. Con il Time Sport ho vinto proprio tirando fuori il carattere e voglio riproporre tutto ciò qui al Campus. Essere bravi, spesso non basta". Ci dà poi qualche retroscena sulla trattativa, conclusa in fretta e furia nella giornata di ieri, la stessa dei saluti di D'Anversa: "Ho ricevuto la chiamata di Caterini e sono stato contento di accettare. Pensate che in estate ho ricevuto offerte dalla Romulea e dal Grifone Monteverde, ma per vari motivi la cosa non è andata in porto. Ho accettato il Campus perché lo vedo come un'opportunità". Dunque l'obiettivo recupero carattere sembra chiaro per i bianconeri. In ogni caso va sottolineato che la macchina Trita Elite è più prorompete che mai in questa stagione. All'ottava giornata, infatti, in Under 19 sono già 3 i tecnici che hanno salutato: prima Pellegrini del Sora, poi Calcagni con la Boreale e ora D'Anversa.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE