Cerca

REGIONALI

TSR Garbatella, D'Ambrosio: "Puntiamo sui giovani"

Il tecnico della compagine di Roma Sud analizza il periodo della squadra

07 Novembre 2019

D'Ambrosio ©GazReg

D'Ambrosio ©GazReg

D'Ambrosio ©GazReg

Squadra giovane e buona, ma partita con delle difficoltà, questo è il gruppo del Time Sport Roma Garbatella di Mister D’Ambrosio, che ha parlato dell’anno scorso, dell’inizio di questa stagione, e degli obiettivi che proverà a perseguire: “La sconfitta dell’anno scorso ai play out, sicuramente è stato un momento brutto per i nostri. Contro il Montefiascone in campionato, in casa nostra avevamo vinto due a zero, ed in trasferta siamo stati una delle due uniche squadre a non perdere per tutto il campionato. Sicuramente i due infortuni nel giro di cinque minuti ad inizio gara, ci hanno portato un grosso problema nello svolgimento della stessa per come l’avevamo preparata. Uno dei nostri ragazzi che è stato costretto ad uscire per infortunio, è stato trasportato in ospedale, e gli hanno messo 12 punti di sutura sul labbro. Lo scorso anno, un elemento che ci ha portato alla retrocessione, certamente sono state le otto partite in cui da un vantaggio spesso di due gol, nei minuti di recupero abbiamo concesso la rimonta ai nostri avversari, questo anche a causa dell’inesperienza. In un anno subire 14 rigori contro non aiuta, anche perché secondo il mio parere, parecchi di questi non erano da concedere. Come ogni anno la politica della società, è di creare un gruppo solido di sotto età per poter concedere un anno di assestamento, e l’anno successivo la possibilità di essere un gruppo più solido. Noi abbiamo 18 giocatori su 22 in rosa che sono 2002, quindi era pronosticabile che le prime uscite stagionali sarebbero stati difficili, anche dal punto di vista di risultati, difatti nonostante la prima vittoria sia arrivata contro una squadra che aveva zero punti in classifica, è stata la partita dove ho schierato ben due ragazzi del 2000, che hanno portato esperienza in un gruppo di talento ma molto giovane. Nelle prossime gare riproporremo lo stesso modus operandi, ovvero la maggior parte sarà sempre 2002 con qualche ragazzo di un anno più grande, e due giocatori del 2000, che fortunatamente ho la possibilità di far scendere quasi ogni settimana. Non bisogna nasconderci dietro un dito, il nostro obiettivo principale è una salvezza tranquilla, affinché possiamo affrontare una Juniores regionale preparati”

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE