Cerca

FOCUS

Savio: l'attacco fa scintille, dietro però...

I blues davanti sono una macchina da guerra, ma in difesa le cose non girano alla grande

13 Dicembre 2019

Condrò, miglior marcatore dei blues ©Conti

Condrò, miglior marcatore dei blues ©Conti

Condrò, miglior marcatore dei blues ©ContiLa fase difensiva inizia dall'attacco. Ogni addetto ai lavori lo sa, tutti lo predicano, ma c'è una squadra in Elite che sembra creare un vero e proprio cortocircuito di questa certezza matematica per molti, empirica per altri, vacillante per Angelo Grande. Esatto, parliamo del Savio che fin qui è decisamente una delle squadre più sbilanciate del campionato. In attacco i blues fanno veramente paura a tutti infatti e le statistiche parlano chiaro. Fin qui i ragazzi del Vianello hanno il secondo attacco migliore di tutta la categoria, in concomitanza con la Vigor Perconti capolista. Entrambe hanno in cascina 49 centri, uno solo in meno della Tor Tre Teste nel Pool A. Una media realizzativa da dream team quella dei blues, che in media mettono a segno 3,5 gol a match. Non solo, loro hanno segnato in tutte e 14 le gare disputate al momento. Quella in cui hanno segnato di più è l'8-1 rifilato alla Virtus Nettuno nella settima giornata. Insomma una fase offensiva invidiabile mitigata, però, da una difesa alquanto ballerina. Grande e i suoi hanno subìto fin qui ben 28 gol, ovvero almeno due a partita, classificandosi solo al nono posto tra le difese del Girone B. E certo, segnare è importante, ma anche difendere non è da meno. Partite come Savio-Campus Eur, finitaper 4-5, ne è la riprova. In ogni caso niente paura, la zona playoff è a due passi, basta solo trovare una quadratura maggiore in fase difensiva.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni