Cerca

L'intervista

Villalba, Fabrizio Scrocca: "Ora serve la lucidità"

Il responsabile del settore giovanile del club di Via Pantane ci dice la sua sul momento e traccia un bilancio sulla stagione della Juniores

22 Aprile 2020

Fabrizio Scrocca

Fabrizio Scrocca

Fabrizio Scrocca

Campionato di metà classifica per i biancorossi dell’under 19 del Villalba che prima dello stop causa corona virus occupavano l’undicesima posizione in classifica con 30 punti all’attivo. Il responsabile del settore giovanile Fabrizio Scrocca ha iniziato la sua intervista provando a fare un resoconto della stagione appena trascorsa, “Fare un bilancio definitivo rimane complicato, sicuramente ci sono stati diversi aspetti positivi come la finale affrontata dalla squadra di Eccellenza e diversi ragazzi dell’under 19 hanno esordito in prima squadra. Abbiamo affrontato sei mesi di esperienza e in questo periodo di pausa dobbiamo ragionare su quanto fatto”. Nell’ultima giornata prima dello stop, il Villalba è riuscito a strappare un importantissimo punto sul campo del Tor di Quinto, in merito a questo match Scrocca ha dichiarato: “E’ sicuramente la partita più bella che abbiamo affrontato quest’anno. Pareggiare1-1 contro il Tor di Quinto nonostante la formazione rimaneggiata è stata davvero un’impresa che ha sollevato tutto il morale della squadra”. Il responsabile del settore giovanile spiega come mai la compagine romana dopo un girone di andata pieno di difficoltà, è cresciuta nella seconda parte del campionato. “All’inizio della stagione abbiamo sofferto molto perché in estate abbiamo deciso di rifondare completamente la squadra. Se si considera l’andamento del girone di andata con quello di ritorno si può notare un notevole miglioramento”. Come moltissime società sportive, anche il Villalba si tiene in costante contatto con i suoi giocatori, “Questa situazione mette a rischio la continuità delle stesse società. In questo momento siamo in costante contatto con i nostri giocatori attraverso l’invio di video e di schede da parte dei preparatori atletici”. Per concludere l’intervista Fabrizio Scrocca ha voluto lanciare un messaggio significativo al calcio dilettantistico italiano: “Come ogni situazione di difficoltà va affrontata con lucidità, dobbiamo sfruttare questo periodo di stop per rinfrescarci le idee e pensare a nuovi progetti. Passato tutto questo momento il movimento calcistico può ritornare alla sua dimensione reale”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni