Cerca

La rubrica

La Voce del capitano, Ticconi e il suo Atletico 2000

Questa settimana abbiamo conosciuto il leader dei biancorossi: c'è tanta nostalgia della squadra e del campo

28 Aprile 2020

Alessandro Ticconi

Alessandro Ticconi

Alessandro Ticconi

Alle Spalle di Tor Tre Teste e Tor di Quinto c'era l'Atletico 2000 quest'anno, sul treno delle migliori, pronta a giocarsi le sue carte con le rivali per strappare il pass per i playoff. Immagini evocative e lontane pensandole oggi: ne abbiamo parlato con il capitano dei biancorossi del Catena, Alessandro Ticconi: "Questa stagione e stata una delle più belle per me", commenta il leader di via Centocelle "ha superato le mie aspettative e quelle della squadra: venendo da quasi una retrocessione siamo riusciti a stare nella zona play off e io, personalmente, ho dato il mio contributo segnando 18 reti per questa maglia. La partita più bella? Rimane di certo quella al Candiani vinta 0-2 in casa della Tor Tre Teste con un mio gol: una grande soddisfazione per tutto l'Atletico ma soprattutto per me visto che è stata sempre un'acerrima rivale. Ma fra i miei ricordi, ripensandovi adesso, mi tornano subito in mente le cene di squadra offerte dal mister Gabriele Passerini: bei momenti, dove eravamo tutti insieme". Proprio il gruppo ha un legame speciale per Alessandro. "Il mio rapporto con i compagni e con lo staff è sempre stato bello, siamo tutti fratelli sia fuori che dentro al campo. Anche adesso, data la lontananza fra noi a causa del virus, ci inviamo le foto delle nostre partite più belle e assaporiamo i ricordi e la voglia di tornare". Già, il virus. Un periodo difficile per tutti questo che stiamo affrontando. "Trovo che per noi giovani in particolare è difficile restare a casa e non calpestare il campo che è la nostra passione... personalmente sto passando il tempo allenandomi a casa o giocare a videogame di calcio". Alessandro porta la fascia al braccio per l'Atletico: "Essere capitano comporta un sacco di di responsabilità. Mi piace farlo anche perché la Juniores l'ho assaporata per tre anni: ho esperienza in questa categoria e per questo ho ancora più voglia di aiutare il compagno e rappresentare la mia squadra".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE