Cerca

Regionali

Accademia Sporting Roma, Crovi: "Fieri di quanto fatto"

Il tecnico della capolista del girone B ricorda quanto avvenuto quest'anno: tanta soddisfazione e un po' di amarezza per non aver potuto finire sul campo

25 Maggio 2020

Accademia Sporting Roma

Accademia Sporting Roma

Accademia Sporting Roma

Una grandissima stagione quella vissuta dall'Accademia Sporting Roma, compagine che, fino allo stop avvenuto a marzo, era prima nel proprio girone con cinque punti in più rispetto al Setteville, forte del miglior attacco del raggruppamento con ben 50 goal segnati in 21 gare. E dopo la conclusione ufficiale della stagione, abbiamo parlato con il tecnico della capolista, mister Crovi, a cominciare da questo anomalo e terribile periodo di emergenza sanitaria. "Il mio stato d'animo è cambiato nel corso del tempo: sono stati mesi difficili, anche perché si è trattata di un'esperienza nuova per tutti noi. La nostalgia del campo è cresciuta a dismisura, soprattutto perché siamo stati a lungo rinchiusi in casa. La stagione? È stata davvero molto buona, abbiamo chiuso con cinque punti di vantaggio sulla seconda. Siamo andati al di là delle aspettative, i ragazzi io li ho conosciuti solo quest'anno e devo dire che hanno risposto benissimo da subito. Oltre ai risultati favorevoli mi preme poi sottolineare il miglioramento sotto disciplinare. Inizialmente subivamo moltissime espulsioni, i ragazzi avevano difficoltà a controllarsi, poi negli ultimi mesi le cose sono cambiate. Ricordo bene una partita in cui, per esempio, subimmo un'ingiustizia vera e i miei giocatori mantennero la calma, limitandosi solo a protestare in modo contenuto. Sul campo mi torna in mente invece, ripensando a belle gare del passato, la vittoria nella penultima giornata disputata sul difficile campo della Vis Subiaco, dove abbiamo vinto 3-0 con grande autorevolezza. E al di là della prestazione ricordo, prima di quella gara, l'attacco di un genitore nei miei confronti, e devo dire che i ragazzi più che mai si sono compattati fra loro prendendo le mie difese, dimostrandomi affetto e vicinanza: una cosa che mi ha reso molto contento. Dispiace per l'epilogo dei campionati, volevamo tornare a calcare il campo per prenderci palla al piede qualcosa che riteniamo di esserci meritati con il lavoro, di settimana in settimana".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE