Cerca

L'intervista

Vis Subiaco, Tamburro: "Giochiamo senza paura"

Dopo il sorprendente successo all'esordio con il Savio, la Vis si prepara a un'altra sfida difficile contro il Villalba

16 Ottobre 2020

Vis Subiaco, Tamburro: "Giochiamo senza paura"

Rocco Tamburro, Vis Subiaco U19

La roboante vittoria per 4-2 sul Savio ha messo in copertina i ragazzi guidati da Rocco Tamburro. L'inizio è stato inaspettato per la Vis Subiaco che ora sarà guardata con un occhio diverso da tutte le altre compagini. Abbiamo fatto il punto della situazione proprio con il tecnico Tamburro. "Le aspettative non erano tante in quanto l'elite è un campionato nuovo sia per i ragazzi che per me. E' servita molta concentrazione in una gara in divenire, nella quale abbiamo iniziato titubanti e poi ci siamo sciolti.".  Quello della Vis Subiaco è un percorso che parte da lontano, questo è infatti il quarto anno dell mister nella società: "abbiamo iniziato dalla juniores provinciale; il primo anno abbiamo gettato le basi, poi è arrivata la vittoria del campionato. Lo scorsa stagione, conclusasi anticipatamente , eravamo secondi e siamo stati ripescati in elite. I giocatori non sono gli stessi dell'inizio, ma c'è continuità per ciò che concerne la mentalità  e la programmazione".  L'esordio potrebbe illudere: "l'obiettivo resta quello di salvarci. Dobbiamo continuare a lavorare, volare basso e stare tranquilli, poi prenderemo tutto ciò che verrà in più, l'appetito vien mangiando. Con il Savio non mi è piaciuto l'atteggiamento iniziale un po' timoroso, poi però quando i ragazzi giocano senza paura e sono a loro agio i risultati arrivano". E sabato si va a Villalba, che ha pareggiato alla prima in casa del Giardinetti: "dicono che affronteremo una grande squadra con un ottimo allenatore. Per questo parlo di salvezza perché il mio è un buon gruppo con buone individualità, ma nel girone ci sono tante squadre forti come i mostri sacri Romulea e Accademia". Infine un esordio che merita una dedica: "la vittoria la dedico alla società, è il quarto anno che sto lì. Mi trovo in una realtà che ti fa lavorare in maniera tranquilla, formata da persone competenti, una grande famiglia". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni