Cerca

regionali

Recchia: "Dispiace per lo stop, anno importante per l'Unipomezia"

Le parole del tecnico dell'Under 19, tra il ritorno in rossoblù e le sensazioni sulla prima parte di stagione

10 Novembre 2020

Recchia: "Dispiace per lo stop, anno importante per l'Unipomezia"

Il tecnico Recchia ©Unipomezia

All'Unipomezia è Alessandro Recchia bis nella stagione 2020-21. Dopo la parentesi alla Vigor Perconti, il tecnico torna a vestire rossoblù ed a guidare l'Under 19 pometina: "Non abbiamo potuto disputare la prima ed unica partita di campionato perché gli avversari non si sono presentati. Un peccato, sia perché i ragazzi da fine agosto si allenano con impegno, ma soprattutto perché la squadra è ferma da tanto tempo, da marzo come sappiamo. esordisce il tecnico riguardo la prima parte dell'anno - Ci eravamo fatti trovare pronti, avevamo giocato anche amichevoli interessanti nelle quali ho visto buone cose, ma questo virus ci ha fermato di nuovo tutti. Logicamente, continuiamo ad allenarci rispettando tutti i protocolli: certo, non è facile perché i ragazzi che praticano questo sport, senza contatto o partitelle, un po' ne risentono - continua il tecnico, soffermandosi sugli ultimi decreti - È difficile andare avanti così, ma è giusto salvaguardare la salute prima di ogni altra cosa. Poi quando finirà questo incubo, come lo chiamo io, cercheremo di fare del nostro meglio. La squadra secondo me era pronta per disputare un'ottima stagione". Qualche battuta poi sull'ambiente Uni, che l'allenatore conosce molto bene: "Per me si tratta di un ritorno all'Unipomezia e devo dire che il clima è sempre lo stesso. C'è una società che vuole far bene, ambiziosa e desiderosa di crescere ancor di più, e ci sono giocatori consapevoli di quale mentalità serva per poter far parte di questo club. Essersi fermati ancora dispiace anche perché per me questo rappresentava un anno importante, sia per la prima squadra ma anche, per il settore giovanile, visto l'ingresso nella dirigenza di figure molto professionali - conclude Recchia - Ci sono tutti i presupposti per fare bene. L'ambiente è giusto, quello per togliersi delle soddisfazioni: quindi spero che tutto finisca presto per iniziare a giocare".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE