Cerca

l'intervista

Hermada, Sbaraglia: "Ragazzi demotivati, ridateci il nostro mondo"

L'allenatore dell'Under 19, nonché direttore tecnico del club rossoblù, esprime le sue sensazioni in merito alla situazione attuale del panorama diettantistico

11 Dicembre 2020

Hermada Sbaraglia

Il tecnico dell'Under 19 Alfredo Sbaraglia (Foto ©Hermada)

Alfredo Sbaraglia ha un legame forte con l'Hermada, club nel quale ricopre un doppio ruolo, in campo e fuori. Alla guida della squadra Juniores, il dirigente traccia un personale bilancio sulla difficile situazione che il mondo sportivo, e non solo, sta attraversando: "Qui mi trovo bene, è una società ambiziosa dove oltre ad allenare ricopro anche il ruolo di direttore tecnico del settore giovanile - esordisce con queste parole riguardo il club rossoblù, passando poi a descrivere il clima che si respira in settimana - Nonostante il periodo surreale, i ragazzi dalla scuola calcio all'Under 17 svolgono regolarmente gli allenamenti rispettando tutti i protocolli. Riguardo i miei dell'Under 19, posso dire che si allenano a ranghi ridotti e demotivati. Poco da fare, manca l'agonismo in campo, lo spogliatoio, l'adrenalina: solo chi ha giocato può capire tutto questo. Siamo in attesa di una ripresa con la speranza che questo maledetto virus venga sconfitto. Gli allenamenti individuali sono importantissimi in qualsiasi categoria ma non possiamo pretendere sempre concentrazione dai nostri ragazzi perché lo sport è tutt'altra cosa - continua Sbaraglia, che poi chiude in merito alla ripresa dei campionati - Vorrei essere ottimista per il rientro ad inizio anno: spero riusciamo veramente a riprendere i campionati a febbario, perché fino a poco fa pensavo che sicuramente prima di marzo sarebbe stato impossibile. Quindi aspettiamo con ansia gli esiti e le decisioni della federazione: l'importante è che ci ridiano il nostro mondo".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE