Cerca

l'intervista

Virtus Roma Club, Siano: "Siamo una famiglia con un obiettivo comune"

Il difensore e leader gialloblù sottolinea l’affiatamento che regna nello spogliatoio: "Alla base c’è sempre il rispetto reciproco"

14 Gennaio 2021

Virtus Roma Club Siano

Davide Siano, capitano dell'Under 19 della Virtus Roma Club (Foto ©GazReg)

Vittoria convincente all'esordio in campionato (3-1 nei confronti dell'Achillea). L'unica partita che si sia potuta vedere di una squadra sicuramente molto interessante, con grandi ambizioni come l'Under 19 della Virtus Roma Club di capitan Davide Siano. Una compagine, quella allenata da mister Tocci, che senza mezzi termini punterà alle zone nobili della classifica nel momento in cui ci sarà il via libera per tornare a giocare le partite ufficiali: “Ci manca disputare le gare che contano – commenta Davide Siano - soprattutto per la sensazione di adrenalina che c'è prima dell'inizio del match e che solo chi gioca a calcio sa quanto è importante per spingerci a fare sacrifici durante la settimana.” Sono stati mesi difficili per tutti: giocatori, allenatori, preparatori atletici e società. Ora però la luce in fondo al tunnel è visibile e c'è grande voglia da parte di coloro che fanno parte di questo mondo di tornare a vivere di calcio. Non è escluso da ciò il difensore centrale della Virtus Roma Club che non è stato abbandonato da nessuno dei suoi compagni di squadra: “Fortunatamente nessuno di noi ha deciso di smettere, siamo tutti consapevoli e convinti di quello che stiamo facendo e vogliamo farci trovare pronti per quando si riprenderà a giocare.” In un momento storico come quello che stiamo vivendo per una squadra può risultare faticoso creare quello spirito e quell'unione di intenti, quel “tutti per uno, uno per tutti”, che è più facile da comporre durante le partite, nelle quali c'è un obiettivo comune da raggiungere, la vittoria. Il capitano dei gialloblu non si dice però preoccupato di questo: “Si è venuto a formare un bellissimo rapporto tra tutti noi, tra me ed i miei compagni e anche con il mister. Alla base di tutto credo debba esserci rispetto reciproco, ormai siamo come una grande famiglia.” Uno dei capi-famiglia è sicuramente lui, che con la sua leadership si è conquistato la fascia e ogni domenica è chiamato a guidare la linea di difesa: “Non so se sono il leader, non mi piace definirmi da solo così, ma sono uno che parla molto sia negli spogliatoi prima della partita, sia mentre si gioca, anche perchè un difensore centrale deve guidare un po' tutti i movimenti difensivi.” Come detto la Virtus Roma Club non si nasconde e punta dritto al salto in Elite, da quanto afferma anche Siano parlando dei traguardi che vuole raggiungere: “I miei obiettivi sono legati a quelli di tutto il gruppo, puntiamo a vincere il campionato, o quantomeno a ritagliarci un ruolo da protagonisti.” Staremo a vedere se le sue parole saranno profetiche nel momento in cui, finalmente, il campo tornerà a parlare.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE