Cerca

Regionali

Tivoli, Oliva: "Questo periodo ci ha compattato ancora di più"

Il pensiero del capitano tiburtino, che sottolinea il grande desiderio di tornare presto in campo "Lavorare mantenendo le distanze non è stato facile, speriamo di ritrovare subito la normalità"

15 Gennaio 2021

Oliva

Oliva

Gli amarantoblu della Tivoli, protagonisti del girone B, attendono con ansia il ritorno in campo previsto per febbraio per dimostrare sul campo i valori della loro rosa, primo fra tutti il capitano Gabriele Oliva. Il promettente giocatore amaranto, ha iniziato l’intervista sottolineando la straripante voglia nel ritornare in campo il prima possibile. "La voglia di ricominciare è tantissima, sia personale che di squadra. Inoltre non vedono l’ora di ritornare a giocare anche i nostri allenatori. Affrontare due allenamenti a settimana mantenendo le distanze non è stato facile ma, con il tempo spero vivamente di ritornare alla normalità con allenamenti collettivi in vista degli impegni nel weekend". Il gruppo del Tivoli, sotto il punto di vista della coesione "non ha risentito" di questo stop, come ci racconta Oliva: "Sono fiero di dire che in questo periodo di difficoltà ci siamo uniti ancora di più anche grazie al costante supporto dell’allenatore e della società. Giochiamo insieme solamente da un anno e già prima del lockdown eravamo un gruppo unito, dopo questo periodo siamo diventati inseparabili e sicuramente questo rapporto si vedrà la domenica sul campo". La vera difficoltà di questo periodo sta nel fatto che, attraverso gli allenamenti individuali non ci si prepara in vista di uno scopo quale la partita domenicale. Dal 15 gennaio, gli allenamenti individuali saranno finalmente accompagnati da sessioni collettive che sicuramente risolleveranno il morale delle società e le abilità di squadra di ogni rosa, in merito a ciò, il capitano ha dichiarato: "L’allenamento collettivo è di gran lunga più utile e stimolante rispetto a uno di tipo individuale che si basa sul potenziamento atletico e tecnico. Alla base dell’allenamento di gruppo vi è lo studio di tattiche e scenari di occasioni che possono accadere all’interno di una partita, inoltre allenandosi in gruppo si migliora l’affiatamento e la coesione della squadra attraverso la conoscenza dei punti deboli e di forza dei propri compagni". In questi momenti di difficoltà, l’essere umano tende per indole a voler abbandonare, questo però non è accaduto nel caso dei ragazzi amaranto così come afferma Oliva: "In questo periodo nessun ragazzo del gruppo ha deciso di abbandonare anzi, hanno più volte espresso la loro forza di volontà nel voler portare fino in fondo il progetto. Personalmente non ho mai pensato di ritirarmi, gioco a calcio da dodici anni e ritirandomi direi addio a una parte fondamentale della mia vita". Con l’ipotetico avvio dei campionati a febbraio, il capitano ci tiene a dire che: "Appena sceso in campo, le emozioni saranno tante e probabilmente anche difficili da gestire, sono certo però che la determinazione e la concentrazione prevarranno. Sono solo due settimane che non ci alleniamo e già mi manca il campo, figuriamoci dopo più di quattro mesi senza partite". In merito al girone in cui sarà impegnato il Tivoli, Oliva ha detto: "Il girone è composto da squadre interessanti, abbiamo fatto diverse amichevoli e vedendo le qualità della nostra squadra e gli organici delle altre squadre posso dire che non temiamo nessuno. Se giochiamo tutte le partite con la mentalità e l’intensità giusta
sono sicuro che nessuno ci può mettere in difficoltà anche se nel calcio può succedere di tutto". In conclusione di intervista, il giocatore ha voluto inviare un messaggio motivazionale a tutto il gruppo in vista del ritorno in campo. "Non bisogna mai arrendersi soprattutto in questo momento di difficoltà e, alla ripresa bisogna dare il 200% per inseguire gli obiettivi che ci eravamo prefissati a inizio stagione".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE