Cerca

regionali c

Aranova, Broccati: "La squadra sta bene, speriamo si ricominci presto"

Le dichiarazioni del tecnico rossoblù: il suo personale bilancio e le aspettative per il 2021 sportivo

04 Febbraio 2021

Aranova Broccati

Tiziano Broccati, tecnico dell’Under 19 Regionali C rossoblù (Foto ©Aranova)

Non è sicuramente un momento facile per il mondo del calcio giovanile ed abbiamo sentito il pensiero ed il parere di Tiziano Broccati, tecnico dell’Under 19 Regionali C dell’Aranova, sul momento dei ragazzi e sulla possibile ripresa.

Mister, si è concluso il 2020 che è stato un anno davvero complesso per tutti: quale è il tuo bilancio? "Fare un bilancio è veramente molto difficile, concludendo un anno calcistico in anticipo e senza mai iniziare quello nuovo, dove rimane il rammarico per non aver finito un lavoro iniziato con molto entusiasmo e non aver potuto iniziare uno nuovo con la stessa passione e voglia".

In queste settimane proseguiranno gli allenamenti in vista poi di una ripresa che ci si augura possa arrivare nel 2021: come sta la squadra? Su cosa vi state concentrando? "Gli allenamenti continuano sempre nel rispetto delle regole. La squadra sta bene, lavora per migliorarsi sempre anche in questo momento. Chiaramente non avendo nessuna richiesta di risultati, visto il campionato fermo, possiamo lavorare su quello che è fondamentale e che ogni tanto perdiamo di vista che è la crescita del singolo ragazzo. Questo stop forzato sicuramente in questo è servito molto a noi addetti ai lavori".

Quanto è difficile mantenere alta la concentrazione dei ragazzi in una fase come questa? Cosa pensano loro visto lo stop così lungo? "La concentrazione è chiaramente più difficile da mantenere ma lavorando con entusiasmo e sicuramente essendo molto più comprensivi e vicini ai nostri atleti si creano sempre sedute di allenamento interessanti e varie. Chiaramente loro come noi non vedono l’ora di poter scendere in campo, sono soddisfatto del loro impegno e della loro costanza".

Se dovessi esprimere un desiderio per il nuovo anno, cosa chiederesti? "Chiederei che tutta questa emergenza finisse e che tutto torni alla normalità. Che ognuno di noi torni a fare ciò che più ama. A noi bastano due porte, un campo di calcio e un pallone da farci rotolare sopra. Spero presto! Forza Aranova!".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni