Cerca

l'intervista

Paliano, Fornasier: "Lo stop? La pandemia sta rovinando tutto"

L'analisi del baluardo frusinate: "C'è rammarico e rabbia, lo sport per i giovani è fondamentale"

17 Marzo 2021

Paliano Fornasier

Città di Paliano, il capitano dell'Under 19 Fornasier (Foto ©GazReg)

Prosegue il nostro consueto incontro con i capitani delle squadre giovanili del calcio dilettantistico laziale nonostante il blocco dei campionati prosegua. In questa occasione è il Città di Paliano e sentiremo le parole del capitano della categoria Under 19, Marco Fornasier. Lui, come molti altri giovani della sua età, ha subito gli effetti della pandemia e tutte le restrizioni imposte dal governo e, come già detto in precedenza, il blocco dei campionati prosegue ormai dall’inizio della stagione. Sicuramente la pandemia è stato un duro colpo da incassare, soprattutto perché, le istituzioni, avevano dato il via libera salvo poi fare dietrofront a pochi giorni dall’inizio dei campionati. I ragazzi sono stati colpiti da un mix di emozioni, come ci spiega Fornasier: "Quando ho saputo che si sarebbe fermato il campionato e di conseguenza gli allenamenti ho sentito un senso di rammarico e anche un po’ di rabbia. Purtroppo, la situazione è ancora molto difficile ma, nonostante questo, la speranza di tornare a giocare aumenta giorno dopo giorno". Fornasier crede fortemente nei valori dello sport e crede che questo possa essere un veicolo importante per tutti i ragazzi: "Penso che lo sport in generale specialmente tra i ragazzi sia molto importante. Per tutti noi sarebbe stato bello poter continuare. Ho molta fiducia e credo che presto si potrà tornare a giocare". Il capitano ci spiega poi quello che per lui rappresenta Paliano e le emozioni che si prova ad esserne il capitano: "Il legame che ho per il Paliano è indescrivibile. Essendo di Paliano sono molto fiero e orgoglioso di rappresentare il mio paese e la squadra. Gioco e seguo il Paliano fin da bambino. Quando, dopo esser stato per un anno a Colleferro, ho ricevuto la chiamata del dirigente di Paliano per me è stata un’emozione – continua poi - Con i compagni di squadra mi sono sempre trovato bene specialmente quest'anno con i quali ho legato molto.  Questo è anche il frutto degli ottimi risultati stagionali. Per me giocare la prima volta in un campionato élite è stato fantastico. Inizialmente ero molto preoccupato ma ho accettato la sfida con molta responsabilità. Purtroppo però è arrivata la pandemia a rovinare tutto". Nonostante il periodo complicato, però, Fornasier spende belle parole per la società, per come sia stata vicino ai tesserati e per come abbia gestito la situazione Covid: "Per quanto riguarda le restrizioni vista la situazione e l'aumento dei contagi la società secondo me si è comportata molto bene pensando prima alla salute di tutti noi". Prima di concludere il giovane capitano ci ha raccontato un piccolo aneddoto riguardo le sue fonti d’ispirazione a livello calcistico: "Essendo centrocampista, uno dei miei idoli è Frankie de Jong del Barcellona. A mio avviso è un giocatore che, nonostante la sua giovane età, ha dimostrato di possedere una forte personalità e di avere una classe fuori dal comune. Spesso mi capita spesso di vedere dei video delle sue migliori giocate e, in quelle occasioni, cerco di prendere spunto e farle mie".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE