Cerca

L'intervista

Montespaccato, Feroce: "Il girone in un'unica regione una scelta logica"

Il mister, alla sua seconda stagione sulla panchina azzurra, commenta il girone e fa il punto della situazione 

10 Settembre 2021

Fabrizio Feroce

Fabrizio Feroce allenatore Montespaccato (Foto ©Montespaccato)

Trovare tutte le società laziali in un unico girone non è una novità, ma quest'anno più che mai, la decisione presa è stata accolta con piacere. Abbiamo parlato di questo, e in particolare della situazione della sua squadra, con Fabrizio Feroce, tecnico  del Montespaccato: "Siamo alla terza settimana di preparazione e stiamo lavorando molto. Il gruppo è nuovo e per vari motivi non sono tanti i ragazzi che c’erano anche lo scorso anno. Ora c’è bisogno di stare insieme e di fare gruppo, che è la cosa principale". Un discorso naturale visto che arriva al termine di due anni complicati, sia a livello fisico che mentale: "Un pensiero va inevitabilmente all’aspetto mentale-psicologico, però la voglia di tornare alla normalità a mio parere va a sopperire a queste difficoltà. La pandemia ha causato danni in maniera trasversale, anche nella vita quotidiana. A livello fisico invece qualche infortunio in corso di preparazione c’è stato, ma era preventivabile. I ragazzi rimasti dalla scorsa stagione si sono sempre allenati regolarmente perché per un periodo eravamo considerati di interesse nazionale; per gli altri non è stato così e abbiamo lavorato al meglio con lo staff per limare le differenze ed evitare problemi da questo punto di vista”. Finalmente si parla di campo con le laziali riunite tutte nel gruppo I: "Me l’aspettavo ed è una scelta che ha senso se letta con il filtro del problema Covid. Non sto dicendo che prevedo un’altra chiusura, ma che fare un girone all’interno della regione è una decisione logica. Per i ragazzi avrei preferito delle esperienze fuori regione perché il confronto con realtà diverse anche sotto il punto di vista dell’impiantistica è importante, ma è andata così e va bene. Non posso parlare di favorite nel gruppo, non ci sono abbastanza riferimenti. C’è qualche società che tradizionalmente ha fatto bene in questa categoria, ma è un dato che nasce e muore subito". Gli obiettivi del Montespaccato invece sono molto chiari nella testa di mister Feroce: "La squadra è stata allestita per fare un campionato importante, da protagonisti. Abbiamo anche un under 18 con cui lavorare e la nostra rosa non è ancora chiusa definitivamente. I presupposti per fare una stagione buona e di prospettiva ci sono. A livello personale vado anno per anno, mi piace pensare al presente e mai alla carriera. Voglio impegnarmi al massimo come i ragazzi, come loro cercare di divertirmi, e mi diverto solo se facciamo bene, se c’è una crescita generale e vinciamo le partite". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni