Cerca

L'intervista

Rieti, Mazzarani: "Vogliamo preparare i ragazzi per il salto in prima squadra"

Il tecnico amarantoceleste si prepara alla nuova stagione senza sbilanciarsi sugli obiettivi 

16 Settembre 2021

Francesco Mazzarani

Francesco Mazzarani allenatore Rieti (Foto ©F.C: Rieti))

Il Football Club Rieti vanta un palmarès importante nel panorama calcistico laziale e la sua casa, il Manilo Scopiglio, ha assistito a giornate memorabili. Con la recente retrocessione in serie D, gli amarantocelesti tornano ad avere la categoria Under 19 Nazionale e la società ha deciso di affidare questo incarico al tecnico Francesco Mazzarani. Il mister, con un lungo curriculum da calciatore che lo ha visto vestire, in Lega Pro, maglie prestigiose come  Atletico Roma, Benevento e Barletta, non vede l'ora di iniziare questa nuova avventura e parte analizzando il girone: "Il girone è composto da tutte squadre laziali. Credo che sarà un girone abbastanza competitivo visto che, tra Roma e le altre province della nostra regione, c'è molta scelta per quanto riguarda i giovani di qualità". Il tecnico ha proseguito poi commentando questo pre-stagione la rosa a disposizione: "Il nostro precampionato è iniziato il 6 settembre. La dirigenza del Rieti ha fatto grandi sforzi per allestire una squadra praticamente da zero, visto che nel recente passato c’erano state grandi difficoltà. I ragazzi hanno avuto un approccio molto serio e determinato in questi primi giorni di preparazione e sono rimasto piacevolmente sorpreso. Si stanno mostrando disponibili e motivati: con questi presupposti possiamo lavorare bene per migliorare ed incrementare le qualità tecniche che possiedono. Sono nuovo della categoria, perciò io insieme a loro stiamo lavorando innanzitutto per conoscerci e crescere giorno dopo giorno per affrontare il campionato al massimo delle nostre possibilità". In conclusione, Mazzarani, senza sbilanciarsi, ci racconta quelli che sono i suoi obiettivi rimandando ulteriori giudizi a stagione in corso: "L’ obiettivo principale è quello di far arrivare i ragazzi in un futuro prossimo ad approcciarsi con le Prime squadre, grazie al lavoro quotidiano. Riguardo gli obbiettivi di squadra, ad oggi, è troppo presto per programmarli: arriveranno partita dopo partita, confrontandoci con le altre squadre".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE