Cerca

Provinciali

Sporting Ariccia, Linari: "Soddisfatto dell’esordio, ma voglio più intensità"

Daniele Linari parla della prima di campionato contro la G. Castello e spiega il lavoro che intende svolgere con la società.

04 Novembre 2021

Linari

Daniele Linari, tecnico dello Sporting Ariccia

Daniele Linari, allenatore dell'U19 Provinciale dello Sporting Ariccia, ha parlato dell'esordio in campionato avvenuto la settimana scorsa, e si dice soddisfatto della prestazione, inquadrando anche quelli che sono gli obiettivi per la stagione.

 

Per cominciare, le chiedo un commento sulla vittoria all'esordio contro la G. Castello

"Partire bene è importante, questa è la cosa primaria. Abbiamo fatto un ottimo secondo tempo, ragazzi in crescita, primo tempo confusionario non fluido. Nel secondo c'è stata voglia di vincerla e portare a casa il risultato"

 

Quali aspetti vorrebbe rivedere in campo alla prossima, contro il San Lorenzo?

"Spero di partire dal primo minuto come nel secondo tempo della scorsa partita. Voglio che i ragazzi affrontino le partite al 100% dell'intensità sin da subito. A prescindere dai tre punti, è importante l’atteggiamento che mettiamo in campo".

 

E cosa si aspetta dalla partita?

"Noi stiamo lavorando bene settimana per settimana, prepariamo bene ogni gara sia sull'aspetto fisico con i preparatori che sull'aspetto tattico, per partire forte. Mi aspetto una gara equilibrata, perché sono partiti bene e avranno voglia di portare altri punti a casa. Sarà una partita a viso aperto. Il calcio è fatto di episodi, chi sbaglierà di più prenderà più goal".

 

Quali sono gli obiettivi per la stagione?

"Ho scelto questa società perché hanno aspettative alte, abbiamo anche la prima squadra in Eccellenza e ci sono tanti giovani forti e promettenti. L'obiettivo chiaramente è quello di preparare i ragazzi da mettere a disposizione della prima squadra. Poi vogliamo anche portare i regionali ad Ariccia, perché è una società che lo merita".

 

Ci sono, nella sua categoria, dei ragazzi che sono stati convocati dalla prima squadra?

"Certamente, alcuni ragazzi hanno già esordito, tra cui due classe 2003. Ci sono state molte assenze visto il periodo, per cui un giocatore rischia di non poter giocare anche solo per una semplice febbre, e ciò ha favorito gli esordi dei più giovani".

 

Quali sono le avversarie che la impressionano maggiormente?

"Non conosco tanto la categoria, però mi hanno parlato bene di San Lorenzo, che affronteremo alla prossima, Ostiense e Breda. Sono tre società che aspirano a portare a casa i regionali, come noi, quindi vorranno fare bene. Ribadisco però che non conosco la categoria e dunque affronteremo ogni gara come se fosse la più importante".
 
 
 
 

RispondiInoltra

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE