Cerca

nazionali

Real Monterotondo, Rosini ed i suoi 2004: formazione e continuità

Il tecnico eretino racconta la nascita del gruppo, abbondantemente sotto età, e su come si sta sviluppando il lavoro

24 Novembre 2021

Paolo Rosini

Paolo Rosini, allenatore dello Scalo

Campionato prestigioso quello che vede impegnati i ragazzi di Paolo Rosini del Real Monterotondo Scalo, da quest’anno devono fronteggiarsi con realtà importanti, dove ogni partita può essere decisiva ai fini della classifica finale. C’è da dire che si stanno comportando tutti molto bene, la posizione di classifica che occupano fino ad oggi è buona, sulla squadra e di come è stata allestita ci dice "In estate dopo il conseguimento della serie D ho ricevuto la gratificazione da parte dei vertici societari Bruno Saccà e Salvatore Varsalona di essere stato il prescelto nel guidare questo gruppo, da subito insieme al ds della prima squadra Riccardo Albanesi abbiamo individuato gli elementi indispensabili per rappresentare da neofiti la categoria, puntando da subito sull’ottimo gruppo 2004 cresciuto in casa la precedente stagione con la collaborazione del direttore dell’agonistica Mario Arpino" Sulla metodologia di lavoro il mister spiega "La continuità nel lavoro precedente ci ha permesso di puntellare la squadra con innesti mirati 2002 e 2003 di assoluto valore che speriamo presto abbiamo l’opportunità di fare l’esordio in D, nel frattempo insieme al mio staff tecnico formato da Antonio Vizzaccaro e Salvatore Guida avremo tutto il tempo necessario per formare gli under 2004 per la prossima stagione".  Uno sguardo ai risultati ad oggi ottenuti è d’obbligo in un campionato importante come questo "I risultati fin qui conseguiti sul campo ci stanno fornendo grande considerazione sui nostri mezzi tecnici, considerando che negli undici di partenza giocano in pianta stabile sei elementi sotto età 2004 di assoluta qualità. A fine stagione insieme alla società tireremo le somme e vedremo se il duro lavoro speso sul campo avrà portato i frutti sperati, con la speranza di tutti che la prima squadra salvi la categoria per permetterci di confrontarci di nuovo in questa affascinante avventura".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE