Cerca

Focus

Giardinetti - Aranova: le due matricole che vogliono continuare a scrivere la storia

All'Agabito Sbardella si affrontano la squadra di Ranieri e quella di DI Curzio, entrambe alla prima finale in U19 Elite. Ad attendere la vincitrice ci sarà la Tor Tre Teste di Buffa

06 Maggio 2022

Giardinetti - Aranova: le due matricole che vogliono continuare a scrivere la storia

Obiettivo quarti di finale: le due squadre a confronto

La sfida di domani tra Giardinetti e Aranova e lo scontro tra la peggiore 2ª e la migliore 4ª, due matricole della categoria che in questa stagione sono riuscite a scrivere un pezzo di storia dl proprio club con i rispettivi mister, Leonardo Ranieri e Giancarlo Di Curzio, che comunque vada non verranno dimenticati facilmente da quelle parti. Le due formazioni scenderanno in campo per il primo turno di play off all'Agabito Sbardella, casa dei biancorossi, alle ore 17.30. Scegliere un favorito per questa delicatissima sfida è molto difficile visto che le due squadre sono molto simili, sia per quanto riguarda le caratteristiche, sia per quanto riguarda il cammino nella regular season. Di Curzio e Ranieri sono due allenatori che sono stati bravi a creare un gruppo unito e coeso e che durante la stagione, nonostante le diverse difficoltà, non hanno mai lasciato nulla al caso facendo mantenere alta la concentrazione a tutti i ragazzi. L'unica cosa in cui si differenziano queste due squadre è che il Giardinetti, a differenza dell'Aranova, ha un giocatore su tutti in grado di spostare gli equilibri; stiamo parlando del capocannoniere della categoria Piro, capitano e leader tecnico dei biancorossi, che è stato in grado di segnare 25 gol nelle 26 partite di regular season; nelle ultime settimane però, un altro calciatore che si è messo in evidenza è stato Mostacci, centrocampista arrivato a stagione in corso dal Monterosi, che ha saputo dare il suo contributo nel rush finale. Di contro, i rossoblù, non hanno un vero e proprio giocatore simbolo, basti pensare che nessuno di loro è riuscito ad andare in doppia cifra nonostante i 56 gol totali realizzati, bensì hanno diversi ragazzi in grado di accendersi durante la gara: Cruciani, Rodofili e De Santis su tutti. Quello che però, spesso, ha fatto la differenza durante la regular season di queste due squadre, è stata la solidità difensiva: per il Giardinetti è il leader della retroguardia è Mauroni che, insieme a Piro, è anche punto fermo nella Rappresentativa di Ippoliti; per l'Aranova invece il classe 2002 Mari ha sempre dimostrato di essere un difensore roccioso e le sue prestazioni gli sono valse diverse convocazioni anche in Prima Squadra. La vincitrice della sfida all'Agabito Sbardella affronterà al Di Bisceglia la Tor Tre Teste di Buffa, terza miglior prima, in un quarto di finale che, qualsiasi sia la vincitrice di questo primo turno, regalerà sicuramente spettacolo. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE