Cerca

play off

Tor Tre Teste da impazzire! Cinquina all'Aranova e semifinale conquistata

I rossoblù di Buffa vanno in semifinale, pratica risolta nel primo tempo, nonostante una buona prova ospite

10 Maggio 2022

2a GIORNATA - 10 maggio 2022

Tor Tre Teste 5 - 1 Aranova
Tor Tre Teste in semifinale

Tor Tre Teste in semifinale (Foto ©Photosportroma.it)

NUOVA TOR TRE TESTE Polinesi 6.5, Spirito 6, Bruno 6.5 (9’st Vlad Rares 6), Pingaro 6, Felici 6.5 (27’st Innocenti 7), Garritano 6, Panatta 6.5 (12’st Boncori 6.5), Briatico 8.5 (33’st Liverani sv), Cardellini 8 (41’st Papa sv), Spila 6.5, Abdalla 6.5 PANCHINA De Masi, D’Orazio, Bruschi, Chimenti ALLENATORE Buffa
ARANOVA Fiorenza 6.5, Nuccorini 6.5, Cupperi 6, Morgantini 5.5, Mari 6, Iafrati 5 (1’st Reale 5.5), Cruciani 6 (30’st Di Lorenzo sv), Proietti 5, Bordi 6 (18’st Echeoni 6.5), De Santis 6.5 (6’st Croce 6), Rodofili 6 (26’st Citronelli 5.5) PANCHINA D’Angeli, Grillo, Marii, Concu ALLENATORE Di Curzio
MARCATORI Briatico 7’pt e 25’pt (T), Cardellini 43’pt e 45’pt (T), Echeoni 45’st (A), Innocenti 50’st (T)
ARBITRO Conte di Ciampino 6.5
NOTE Ammoniti Pingaro, Bruno, Citronelli, Vlad Rares Angoli 2-12 Fuorigoco 3-0 Rec. 5’st

Vola alle semifinali la Tor Tre Teste, che cala il pokerissimo contro l’Aranova, vincendo il quarto di finale. Risultato forse anche troppo ingiusto per la squadra di Di Curzio, comunque sempre dentro la partita, ma che al contempo legittima le ambizioni di titolo della società di via Candiani. Il primo squillo porta la firma dei padroni di casa, Cardellini come un falco si avventa sul pallone, fa partire un destro potente ma centrale per Fiorenza che in due tempi blocca. La squadra di Buffa si butta in avanti, da una rimessa laterale lunga di Bruno, Briatico arriva con i tempi giusti, svetta alla perfezione di testa, lo stacco del capitano dà un bacino al palo infilandosi poi in rete per il vantaggio. I ragazzi di Di Curzio sentono leggermente il colpo, ma rispondono subito con una conclusione da fuori, calamitata dai guanti di Polinesi. La Tor Tre non si ferma, Spirito scappa bene sulla trequarti, disegna un filtrante perfetto in direzione Cardellini, l’attaccante si invola verso l’area, scarica una gran botta sulla quale Fiorenza è attento mettendoci i guantoni. Gli ospiti non stanno a guardare, dopo una bella triangolazione vicina alla bandierina, viene messa una palla tesa nel mezzo, Polinesi ci mette la mano anticipando all’ultimo un Bordi ben appostato, per poi far sua la sfera. Al 15’ uno schema da punizione porta vicini i ragazzi di Buffa al raddoppio: Spila s’inventa una palla armonica ad ingannare la difesa per Briatico, il capitano incrocia bene di destro, non trovando l’angolo lontano solo per una questione di centimetri. L’Aranova prova a spaventare gli avversari, nei pressi del 22’ De Santis comincia notevolmente ad alzare il livello tecnico, il trequartista sterza sul destro al gomito dell’area di rigore, dipinge un bellissimo tiro a giro,che Polinesi riesce a respingere con uno stupendo intervento, deviando il pallone sulla faccia del palo. L’affondo successivo però è fatale per la compagine ospite. Cardellini usa perfettamente il corpo come sponda, appoggia in direzione Panatta, il cui destro è ribattuto ottimamente da Fiorenza con i piedi; la palla però arriva a Biatrico, il centrocampista impatta splendidamente con il destro trovando un eurogol meraviglioso, che gonfia l’incrocio dei pali, mettendo due reti di distanza tra le squadre. Poco prima della mezz’ora l’ambiente si infiamma quando la panchina ospite protesta in maniera vibrante per un contatto in area su Cruciani, che l’arbitro però non giudica da rigore. L’Aranova non demorde, mostrando una grande maturità dal punto di vista mentale. Bordi ripropone nel mezzo una bella palla dalla destra, Rodofili si coordina bene, ma la sua pregevole rovesciata sfiora solamente il palo, andando a centimetri dallo specchio. Su una distrazione di Proietti invece Panatta lancia verso la porta Cardellini, l’attaccante entra in area ma sul più bello Nuccolini compie un intervento salvifico, murando tutto in scivolata. Sugli sviluppi del corner Garritano viene lasciato solo al centro ma da due passi non riesce clamorosamente a siglare il tris. Nell’azione successiva invece è Fiorenza a chiudere la saracinesca, compiendo un intervento non bellissimo ma efficace sulla conclusione a rientrare di Panatta, poi la ribattuta di Felici termina sul fondo. La squadra di Buffa capisce il momento andando a prendere la giugulare della partita. Cardellini resiste ad un doppio duello in area, si accentra dalla sinistra, incrociando alla grande sul primo piano dove Fiorenza non può arrivare, segnando il terzo gol. L’attaccante casalingo si dimostra spietato come lungo il corso dell’intera stagione, due minuti più tardi sfrutta l’indecisione di Iafrati, parte in solitaria verso la porta, apre il destro superando il portiere avversario per il poker della Tor Tre Teste, che archivia la pratica già nel primo tempo. La ripresa inizia chiaramente con ritmi più blandi, infiammandosi poco prima del quarto d’ora. Da calcio d’angolo Mari calcola alla grande i tempi, stacca di testa ma i guanti di Polinesi evitano il gol,  allungando il pallone sulla traversa. Dalla seguente ripartenza Boncori illumina in direzione di Cardellini, il bomber questa volta è meno cinico facendosi stoppare da Fiorenza in uscita. Alla mezz’ora Cupperi si ritrova la sfera sulla trequarti, carica bene il sinistro, la difesa però scherma bene allargando in corner. Quando sta per risuonare il gong gli ospiti sfruttano finalmente l’ennesimo corner a loro favore, Echeoni si fa trovare pronto in mischia, firmando la rete della bandiera. All’ultimo dei cinque minuti di recupero però Papa trova il canale giusto e vola verso la porta, Fiorenza si oppone, ma in secondo tempo Innocenti si fa trovare lì, calciando in rete la manita definitiva. Finisce così, delirio per il club di via Candiani.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

# Squadra Punti G V N P GF GS

EDICOLA DIGITALE