Cerca

Nazionali

Ostiamare, Colantoni non vuole fermarsi: "L'obiettivo ora è lo scudetto"

Il tecnico dei lidensi commenta la vittoria del girone I e punta alla fase nazionale

11 Maggio 2022

Francesco Colantoni

Francesco Colantoni allenatore Ostiamare (Foto ©Claudio Spadolini)

Con il successo esterno sulla Cynthialbalonga e con la sconfitta del Montespaccato Savoia contro il Trastevere, l’Ostiamare di Francesco Colantoni ha vinto il girone I. La conquista del girone consente ai gabbiani di accedere direttamente agli ottavi di finale per la corsa al titolo nazionale e il mister non può che essere soddisfatto del percorso della propria squadra: "E’ stato un campionato incredibile, nonostante il livello del girone è alto, siamo riusciti a fare un percorso netto. Ogni partita è stata difficile, basti pensare che l’ultima in classifica ha collezionato comunque 21 punti, che non sono pochi. Mi aspettavo di fare un campionato importante, sin dal primo giorno ho detto ai miei ragazzi che avremmo puntato in alto e così è stato, loro sono migliorati giorno dopo giorno e nell’ultima parte ho visto una crescita incredibile, non a caso abbiamo vinto le ultime sedici partite su diciassette". Numeri da capogiro per l’Ostiamare, che non solo ha vinto il girone, ma lo ha fatto da imbattuta e con la miglior difesa del campionato: "Sono molto affezionato ai numeri ed alle statistiche, la mia squadra sin da subito ha fatto della fase difensiva il proprio marchio di fabbrica, Ma non solo, siamo una squadra dotata di un enorme intensità, pretendo molto in allenamento e di conseguenza quello che facciamo durante la settimana lo riportiamo in maniera perfetta il sabato". Per il tecnico non è finita qui, la vittoria del campionato non è un punto di arrivo, bensì un punto di partenza: "Sabato ci sarà l’ultima partita di campionato e cercheremo di chiudere in bellezza, dobbiamo vincere per mantenere una certa mentalità. Ovviamente, cercherò di fare a meno di giocatori diffidati e di qualcuno che ha noie fisiche, ma sono sicuro che chi scenderà in campo darà tutto. Il campionato, infatti, lo abbiamo vinto così, chiunque è entrato, ha fatto benissimo. Colgo l’occasione di fare i complimenti anche al Montespaccato ed al Trastevere, che sono stati sempre lì e non hanno mai abbattuto la fiacca. Nonostante abbiamo collezionato venti vittorie, abbiamo festeggiato il traguardo solo a due giornate dalla fine, gli auguro di andare lontano nei playoff. Il nostro percorso invece non finisce qui, abbiamo una scudetto da vincere".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE