Cerca

Roma Caput Mundi

Rashica trascina il Kosovo: l'Italia di Giannichedda viene battuta

I campioni in carica vincono la sfida d'esordio ad Arce, gli azzurri accorciano solo nel finale

16 Maggio 2022

Gioia Kosovo

Kosovo, vittoria di misura ad Arce (Foto ©Cinelli)

ROMA CAPUT MUNDI – GIRONE B -  1ª GIORNATA
ITALIA LND – KOSOVO 1-2

ITALIA LND Semprini, Cellamare (14'pt Turano), Lucentini, Lorenzini, Gusso, Borghesan (8'st Murtas), Ghiani (30'st Ievolella), Barbera, G.Graziani, Piazza (9'st Parlanti), T.Graziani PANCHINA Saccon, Dejaco, Fall, Mazzi, Misuraca CT Giannichedda

KOSOVO Gjokaj, Mehaj, Avdimetaj, Jashari (25'st Ajeti), Hasaini (25'st Jahmurataj), E.Maloku (37'st Spahiu), Brruti, A.Maloku (25'st Sijarina), Kadriu, Rashica, Mehmeti (10'st Toverlami) PANCHINA Hoti, Bajraktari, Grabanica, Spahiu, Selimi CT Krasniqi

MARCATORI Rashica 1'pt e 25'st (K), Graziani 43'st rig.(I)
NOTE Ammoniti Jashari, Gjokaj, Blerjon


Parte con un ko il cammino dell'Italia nel Roma Caput Mundi. La formazione di Giuliano Giannichedda cade ad Arce sotto i colpi di Rashica, autore della doppietta decisiva. Il primo tempo si chiude con il Kosovo, campione in carica, in vantaggio. Il gol dei balcanici arriva in apertura di match con Brruti che si libera di due giocatori azzurri e sulla trequarti destra serve in verticale Rashica che in area batte il portiere in uscita. La partita non regala moltissime emozioni degne di nota e al 32' il Kosovo va anche vicino al raddoppio, ancora con Rashica che vede la sua conclusione respinta nei pressi della linea di porta dal provvidenziale colpo di testa di Lorenzin. Le squadre vanno quindi negli spogliatoi sul parziale di 1-0 e nella ripresa i due CT iniziano con la consueta girandola della sostituzioni. La squadra allenata da Krasniqi trova il raddoppio al 25' sempre con Rashika incanalando la gara sui binari giusti. La reazione della LND Italia è troppo tardiva e il gol arriva al 43' con Graziani che realizza il calcio di rigore.

L'altra gara del girone B Al Tintisona di Paliano successo di misura anche per l'Abruzzo, che stende la Grecia. Decide un gol nel secondo tempo di Tidiane bravo e fortunato a superare il portiere ellenico con un tiro-cross. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE