Cerca

fase finale

Gioia Montespaccato dal dischetto: Pineto eliminato dalla corsa

La squadra di Feroce si qualifica per gli ottavi di finale grazie alla lotteria dei rigori

01 Giugno 2022

2a GIORNATA - 01 giugno 2022

Montespaccato Savoia 8 - 7 Pineto
Montespaccato

Montespaccato, strappato il pass per gli ottavi (Foto ©GazReg)

MONTESPACCATO Di Maio 6, Anello 6.5, Trinca 6 (40’st Farfarelli sv), Lupini 7, Mascella 6, Ergemlidze 6.5, Pellegrini 7 (25’st Galli 5.5), Rullo 6, Selvadagi 6.5, Vitelli 6.5 (25’st Tofa 5.5), Griffiths 6.5 (20’st Mari 6) PANCHINA Ficorella, Giandomenico, Colace, Ciancaglini, Ficerai ALLENATORE Feroce
PINETO Montese 6.5, Di Natale 5.5 (23’st Bomba 6), Marchegiani 6, Passeri 5.5 (15’st Iezzone 6), Mesisca 6.5, D’Anteo 6.5, Padovano 5.5 (1’st Russo), Marcone 6, Piccioni 5.5 (36’pt Drobonikv 6), Del Mastro 7.5, Stella 6 PANCHINA Cacciatore, Salcuni, Recchiuti, Di Nicola Catucci ALLENATORE Mucciante
MARCATORI Pellegrini 26’pt (M), Di Maio 33’st aut. (P)
ARBITRO Alessandro Colelli di Ostia, 5.5 ASSISTENTI Elisino di Ostia e Scionti di Roma 1
NOTE Ammoniti Anello, Ergemlidze, Stella, Rullo Angoli 12-3 Rec. 2'pt,5'st


Ci si gioca tantissimo in Montespaccato-Pineto, con la vincente della gara che finirà dritta agli ottavi di finale per la poule scudetto degli Under 19 Nazionali. Nei 90 minuti finisce 1-1, e sono i calci di rigore a decretare la vittoria dei padroni di casa, che hanno la meglio per 7-6 dopo i tiri dal dischetto. Primo tempo prevalentemente di marca Montespaccato, che tiene in mano il pallino del gioco. I padroni di casa si presentano schierati con il 4-3-3, sfruttando moltissimo le corsie laterali e le sovrapposizioni dei terzini. Il Pineto invece, in campo con una sorta di 3-4-2-1, si affida molto ad iniziative individuali e a verticalizzazioni immediate per il proprio trio d’attacco. Sin dai primissimi minuti il Montespaccato si propone in avanti, rendendosi ripetutamente pericoloso dalle parti di Montese, senza però impegnarlo particolarmente. Al 15’ la prima vera occasione limpida, con una grandissima giocata di Griffiths che spalanca la porta a Rullo. Il numero 8 casalingo, a tu per tu con il portiere, viene murato però sul più bello dal ritorno del difensore ospite. Passano undici minuti e la sfida si sblocca, con il Montespaccato che concretizza così il suo predominio. Al 26’ Selvadagi lotta sulla corsia di sinistra tenendo in campo un pallone che sembrava perso e fa correre Vitelli. Il numero 10 si accentra e spedisce la sfera in area, che viene deviata e sembra perdere di pericolosità, ma Pellegrini ci crede e la piazza sul primo palo, beffando l’intervento di portiere e difensore. Alla metà della prima frazione è quindi 1-0 Montespaccato. Data la situazione di svantaggio, il Pineto prova ad affacciarsi più frequentemente in attacco. Al 36’ mister Mucciante prova a cambiare faccia alla propria squadra, cambiando il centravanti: fuori Piccioni e dentro Drobonikv, cambiano quindi le caratteristiche offensive del riferimento centrale. Nonostante ciò, è ancora il Montespaccato a rischiare di raddoppiare. Al 44’ arriva il goal di Rullo, annullato giustamente per fuorigioco. Il tap-in del numero 8 arriva infatti in offside, su un appoggio forse troppo altruista di Vitelli che preferisce il passaggio alla conclusione da posizione favorevole. Il primo tempo si chiude quindi 1-0. Al ritorno degli spogliatoi c’è una novità tattica per il Pineto, che con l’inserimento di Russo passa al 4-4-2, con una vocazione più offensiva. Al 6’ di gioco peró è ancora il Montespaccato a rendersi pericoloso, con Pellegrini che supera in velocità D’Anteo e va giù in area. Per l’arbitro è tutto regolare, ma c’è più di qualche dubbio. Tra il 17’ e il 19’ scatta la sfida tra Selvadagi e Montese. Il numero 1 ospite si supera su due conclusioni del centravanti di casa, ma nulla può sul destro da fuori al minuto 19, che finisce però sul palo. Continua la spinta del Montespaccato, che cerca ripetutamente il raddoppio, ma è il Pineto a trovare l’1-1. Al 33’ Del Mastro raccoglie una palla vagante sul lato sinistro del campo, si accentra, e calcia verso la porta da 25 metri. La sua conclusione colpisce il palo e successivamente la schiena dello sfortunatissimo Di Maio, che senza colpe porta al pareggio ospite. Assolutamente degna di nota l’azione di Del Mastro, straripante dal punto di vista tecnico e fisico. Prima dei calci di rigore, entrambe le squadre hanno la grande occasione di passare in vantaggio. Al 38’ è Bomba che sfiora l’1-2, mettendo fuori da posizione ghiotta su sviluppi da piazzato, mentre al 42’ Selvadagi si fa parare un colpo di testa ravvicinato da Montese.
L’1-1 porta quindi le due squadre ai tiri dal dischetto. Nonostante la posta in palio e la tensione a mille, l’errore tarda ad arrivare: dopo ben 13 goal consecutivi, è Russo a farsi ipnotizzare da Di Maio, che mette le mani sul pallone e sul passaggio dei suoi agli ottavi di finale. Il sogno, per il Montespaccato, continua. Meritatamente.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

# Squadra Punti G V N P GF GS

EDICOLA DIGITALE