Cerca

l'intervista

Tor Lupara, Olivieri: "La vittoria del girone un segnale importante, vogliamo crescere ancora"

03 Giugno 2022

Tor Lupara, Olivieri: "La vittoria del girone un segnale importante, vogliamo crescere ancora"

Da quando il Presidente Donato Olivieri ha preso in mano le redini del Tor Lupara il club rossoblù, sin da subito, ha iniziato a lavorare in funzione del futuro, ma i risultati ottenuti in questa stagione calcistica sono la conferma della competenza e della dedizione del Presidente che grazie alla sua presenza e al suo appoggio ha fatto sì che tutte le categorie ottenessero al di sopra delle aspettative, come il titolo provinciale conquistato con l'Under 19. Il numero uno della società si è quindi focalizzato sulla vittoria del campionato della Juniores guidata da Giovannetti: "Con l’Under 19 abbiamo vinto il titolo con una giornata di anticipo concludendo in bellezza una grande annata. Sono arrivato al Tor Lupara il 1° luglio con l’obiettivo di formare una base solida per il futuro, ma oggi posso dire che siamo andati oltre ogni aspettativa. Gli Allievi hanno fatto un ottimo lavoro, così come la Prima Squadra e la Juniores è stata la ciliegina sulla torta. Quello che voglio sottolineare è che questo gruppo, oltre ad avere qualità tecniche importanti, anche a livello umano ha mostrato di essere all’altezza. Cito l’episodio di ieri che secondo me è l’emblema della nostra sportività. Al minuto 30 abbiamo realizzato il gol del 2-0 ma il nostro capitano Olivieri ha fatto notare all’arbitro come la palla, dopo aver colpito la traversa, non fosse finita in gol ma bensì al di là della linea di porta. Il direttore di gara si è preso del tempo per riflettere ed ha annullato il gol. Sono orgoglioso del comportamento della mia squadra perché non tutti hanno la forza di fare un gesto del genere. A questo punto è doveroso fare i complimenti al mister Giovannetti che è stato in grado di creare un gruppo unito e forte e che ci mette nelle condizioni di pensare al futuro in maniera molto positiva; un ringraziamento anche a mister Palombo che nei momenti di difficoltà non ha esitato ad aiutare la Juniores facendo scendere giocatori come Nastasi, Cirillo, Evangelista, Di Rocco. Questa è un’altra testimonianza dello spirito di appartenenza e dell’unione che è presente all’interno della società. Ora abbiamo del tempo per costruire e pensare alla prossima stagione e vogliamo fare qualcosa di ancora più grande. Un abbraccio a tutti i componenti della società".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE