Cerca

L'INTERVISTA

Giardinetti, Mariotti: "Cresceremo partita dopo partita, con il Savio conterà la testa"

Il tecnico della compagine biancorossa commenta l'esordio stagionale e si proietta sulla prossima sfida

22 Settembre 2022

Alessandro Mariotti, tecnico del Giardinetti (Foto ©Cervera)

Alessandro Mariotti, tecnico del Giardinetti (Foto ©Cervera)

Partenza in salita per il Giardinetti che viene sconfitti in casa contro lo Sporting Montesacro per 1-2 nel turno d'esordio del campionato Under 19 Elite. Queste le parole del tecnico del club di Via dei Ruderi di Torrenova Alessandro Mariotti, riguardo il match: “Per quasi tutti i componenti della squadra è stato l’esordio in Juniores e abbiamo un po’ sofferto la fisicità dell’avversario e il modo di giocare un po’ diverso da come erano abituati i ragazzi nell’Under 17. Ci hanno messo in difficoltà perché ci hanno aspettato e fatto giocate prettamente in ripartenza. Nel secondo tempo abbiamo fatto una prestazione buona, potevamo segnare il gol del 2-1 in più occasioni, ma poi è arrivata la loro rete nata da un infortunio nostro quasi allo scadere del tempo. Da parte nostra credo sia mancata un po’ di tranquillità, serenità ed esperienza”. Il prossimo impegno sarà in trasferta contro il Savio: “La prossima partita sarà sicuramente difficile per noi perché la rosa blues è composta da parecchi 2004, qualche 2003 che era allenato da me, quindi insomma conosco la qualità dei giocatori e perciò dovremo essere perfetti e metterci soprattutto la testa”. In seguito Mariotti ci ha svelato gli obiettivi per questa stagione: “Per questo campionato sarà importante far crescere il più possibile i ragazzi per cercare di vincere più partite possibili senza avere pesi di classifica, perché si è vero che l’anno scorso il Giardinetti ha raggiunto le finali ma era una squadra totalmente diversa. Io sono sicuro che ci sarà una crescita sabato dopo sabato di questi ragazzi in quanto non è semplice affrontare un campionato quasi totalmente sotto età”. Infine il mister ci ha parlato del suo rapporto con la società: “Ho un ottimo legame con il Giardinetti. E’ il mio secondo anno qui e ne approfitto per ringraziare tutta la famiglia Ranieri perché ci mettono a disposizione il massimo per fare bene e ringrazio anche il direttore Flavio Moscetti che segue tutta la Juniores. Con lui ho un buon rapporto, mi piace come vede il calcio ed ha una grande professionalità”.

 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni