Cerca

L'intervista

Ciaraglia brilla col Sant'Angelo "Domenica sfida tosta"

Il centrocampista classe 2000 è una delle migliori intuizioni dei tiburtini. Contro il Riano ci sarà ed è pronto a far bene. Di nuovo

01 Novembre 2019

Nicolò Ciaraglia

Nicolò Ciaraglia

Nicolò Ciaraglia

E' una delle migliori intuizioni del mercato di questa estate del Sant'Angelo Romano, che pian piano sta cercando di imporre il suo progetto nel circondario e all'interno del torneo cadetto, sperando magari di brindare a fine stagione. Nicolò Ciaraglia ha ancora tanta strada da percorrere, ma quello che ha fatto vedere in questo campionato lascia presagire che il suo futuro potrà essere luminoso. Domenica ha brillato in maniera particolare con una doppietta ed un assist che hanno permesso ai suoi di superare l'Amatrice "Non era affatto una partita semplice - esordisce il classe 2000 - perché l'Amatrice nonostante i pochi punti è davvero una buona squadra che ci ha messo in difficoltà. Dopo i due gol che ho messo a segno sono stati bravi nel tornare sotto, ma poi abbiamo avuto la capacità di segnare di nuovo e vincere, ma per 70'-80' ci hanno dato filo da torcere"


Quella di domenica è stata una delle poche vittorie larghe, ti sai dare una spiegazione a questo rendimento? "Penso che per come è costruita la squadra e per il fatto che siano passate soltanto otto giornate sia un rendimento normale. Ci sono tanti giovani in squadra e quindi magari dobbiamo smaliziarci un po'. Per fortuna ci sono ragazzi più esperti che ci aiutano e quindi le prestazioni arrivano sempre. Io credo però che sia comunque importante vincere, anche tutte le gare per 1-0. I 3 punti valgono lo stesso".

Giochi in una zona decisiva del campo, a chi ti ispiri? "Sono un tifoso della Roma e quindi mi ha sempre ispirato Daniele De Rossi, per la carica e la classe che sapeva mettere in campo. In questo ruolo però senza dubbio Andres Iniesta ha fatto vedere delle cose eccezionali. In assoluto uno dei più forti della storia"

Domenica c'è il Riano, che gara sarà? "Penso che il Riano sia una grande squadra e per noi sarà un match davvero tosto. In palio ci sono punti importanti e dovremo dare davvero il massimo. Rincontrerò dei ragazzi che ho avuto come compagni a Guidonia, Toncelli e Festa, che mi hanno aiutato tanto la scorsa stagione. Giocatori che dovrebbero fare un'altra categoria. Faccio loro l' "in bocca al lupo" per la stagione. Per quello che riguarda noi avrò di nuovo Scepi al mio fianco, che ha scontato la squalifica, e dunque siamo pronti per fare il meglio". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE